Italian IAPR Fellows

2016 Alberto Broggi
2014 Marco Gori 
2014 Andrea Prati
2010 Gian Luca Foresti 
2010 Davide Maltoni 
2010 Raimondo Schettini 
2008 Marcello Pelillo
2008 Massimo Tistarelli 
2006 Rita Cucchiara 
2006 Vittorio Murino 
2004 Fabio Roli
2004 Mario Vento
2004 Gianni L. Vernazza 
2000 Alberto Del Bimbo 
2000 Marco Ferretti 
2000 Gabriella Sanniti di Baja
1998 Leila De Floriani 
1998 Sebastiano Impedovo 
1998 Piero Mussio 
1996 Carlo Arcelli
1996 Luigi Cordella 
1994 Virginio Cantoni 
1994 Vito Di Gesú 
1994 Stefano Levialdi 

Comitato

Comitato ad hoc del GIRPR per le nomine a IAPR Fellow.

  • Andrea Prati
    Andrea Prati

    Università di Parma

  • Fabio Roli
    Fabio Roli

    Università di Cagliari

  • Marco Gori
    Marco Gori

    Università di Siena

Regolamento del comitato

Durante l’assemblea plenaria 2010 dell’associazione, che ha avuto luogo ad Ascea Marina, sono stati approvati alcuni criteri e una serie di raccomandazioni alle quali sarà tenuto ad attenersi il “comitato ad hoc” che ogni due anni designa i soci GIRPR da proporre per la nomina a “Fellow dello IAPR”. Tali criteri e raccomandazioni vogliono costituire un regolamento per le designazioni e sono stati formulati in forma di procedura che il comitato ad hoc, designato ogni due anni, sarà tenuto a seguire e documentare opportunamente con un verbale.

Nel seguito si riassumono le premesse che hanno portato a tale regolamento, i principali criteri ispiratori e la procedura da seguire per la designazione dei soci da proporre per la nomina a “Fellow dello IAPR”.

Premesse e criteri ispiratori del regolamento

Il sito web dello IAPR riporta la seguente “definizione” di “IAPR Fellow Award”:

The prestigious IAPR Fellow Award is biennially conferred on persons to acknowledge their distinguished contributions to the field of pattern recognition and to IAPR activities. Both service to IAPR and scientific contributions to the field of pattern recognition are taken into account in the selection process.

Le “form”, scaricabili dal sito web dello IAPR, che devono essere utilizzate per la nomina a IAPR Fellow, esplicitano chiaramente i criteri che il comitato internazionale dello IAPR per la selezione dei “Fellow” è tenuto ad usare. Citando testualmente da tali “form”:

The Fellow Committee selects candidates to become IAPR Fellows, according to the following criteria:

Significant contributions as Research Engineer/Scientist, Application Engineer/Practitioner, or Technical Leader

  • Evidence of technical accomplishments
  • Confidential opinions of nominators and endorsers
  • Service to IAPR and other professional scientific societies
  • Total years in the profession

Risulta inoltre chiaro, e ben comprovato anche dalle passate elezioni a Fellow IAPR, che:

  • carriera e contribuiti scientifici sono fondamentali per avere la nomina a Fellow.
  • ma è anche utile, e in una certa misura necessario, un adeguato livello di “servizio” reso alla comunità IAPR. Le “form” della “nomination” hanno infatti dei punti specifici da compilare sugli “IAPR services”

Il regolamento di seguito illustrato ha ovviamente recepito in toto tali criteri utilizzati in seno al “Fellow Committe” dello IAPR.

Criteri aggiuntivi e specifici

L’assemblea del GIRPR ha inoltre approvato l’utilizzo di alcuni criteri specifici e aggiuntivi di cui tenere conto nelle designazioni:

  • Le persone designate devono essere membri del GIRPR e soci regolari.
  • Al fine di massimizzare la probabilità di successo, si deve trattare di soci con una “carriera” scientifica e un “IAPR service” di ottimo livello.
  • Il comitato ad hoc per le designazioni deve attenersi all’uso di criteri di valutazione il più possibile oggettivi e chiaramente documentabili, minimizzando gli aspetti discrezionali (anche se ammessi dallo IAPR alla voce confidential opinions).

Formazione del comitato ad hoc

Il comitato è formato da almeno 2 membri GIRPR eletti Fellow nel biennio o in bienni precedenti (qualora non vi fossero nuovi eletti nel biennio precedente) + 1 componente di garanzia (Presidente o Vice Presidente del GIRPR).

I membri del comitato GIRPR non possono nominare o supportare con “endorsement” altri ricercatori Italiani, se non in casi eccezionali da discutere con la Presidenza del GIRPR. Possono se vogliono dare il loro “endorsement” a candidati stranieri, ma non nominarli.

Procedura per la designazione

La procedura di designazione approvata dall’assemblea plenaria del GIRPR è costituita dai seguenti 5 passi.

  1. Il Comitato decide, anche sulla base dei risultati del biennio precedente, il numero di persone designabili, in modo da massimizzare la probabilità di completo successo.
  2. Il Comitato identifica una rosa allargata (pari a 3 volte il numero di persone da designare) con le credenziali scientifiche e di “service” idonee per la nomina.

Criteri per l’individuazione dell’iniziale rosa allargata (pari a 3 volte il numero di persone da nominare) :

  • Significant contributions as Research Engineer/Scientist, Application Engineer/Practitioner, or Technical Leader
  • Service to IAPR

Il soddisfacimento dei criteri di cui sopra dovrà essere documentato dal comitato nel modo il più possibile oggettivo, con apposito verbale.

In particolare la valutazione scientifica dovrà essere fatta mediante l’utilizzo di:

  • almeno 3 parametri quantitativi calcolabili con strumenti di pubblico dominio (per Research Engineer/Scientist). Uno dei parametri potrà ad esempio essere H-index.
  • numero brevetti, prodotti, responsabilità di aziende, commesse, ecc., (per Application Engineer/Practitioner/Technical Leader)

I “services to IAPR” dovranno essere valutati mediante:

  • Elenco ruoli avuti in ICPR conferences and Activities in IAPR-sponsored workshops.
  • Elenco “services to IAPR” e servizi resi al GIRPR.

Con riferimento ai due criteri di cui sopra, il comitato dovrà designare candidati che superino una “soglia” minima che:

  • tenga conto dei risultati della precedente elezione a Fellow.
  • tenga conto della necessità nella “form” di nomina di documentare i “service”.

3. Selezione dei finalisti

Il Comitato procede a ridurre la rosa ad un numero pari al doppio delle persone da designare, considerando in tale selezione tutti i parametri che dovranno essere forniti nella “form” di “nomination” e se del caso usando ulteriori parametri oggettivi e documentabili. Come criterio di massima da utilizzare in tale scrematura: 70% “scientific/technical contributions”, 30% “service” 

Deroghe alla percentuale di “service” richiesta potranno essere fatte dal comitato per personalità scientifiche “eccezionali”.

4. Proposta persone da designare Il Comitato identifica le persone da nominare con “endorsement” del GIRPR mediante votazione dei finalisti.

5. Il Comitato redige una relazione finale sul lavoro svolto e propone le nomine alla Presidenza del GIRP.